Blog

Home / Agevolazioni e contributi pubblici  / Active and Assisted Living: supporto a progetti internazionali per l’invecchiamento attivo

Il Programma Active and Assisted Living (AAL) sostiene lo sviluppo di prodotti e servizi ICT a supporto di una vita attiva e autonoma per le persone anziane. L’obiettivo del programma consiste nell’ampliare la disponibilità di prodotti e servizi basati sulle tecnologie dell’informazione e della comunicazione (ICT) per un invecchiamento attivo e in buona salute, al fine di migliorare la qualità della vita degli anziani e di coloro che li assistono e, al tempo stesso, la sostenibilità dei sistemi di assistenza.

Rispetto ai bandi degli anni precedenti, la call 2018 “Smart Solutions for Ageing Well” prevede maggiore flessibilità relativamente agli obiettivi, alla dimensione e alla durata dei progetti, purché mirino a sviluppare applicazioni su un’area di interesse per il programma, basate su tecnologie ICT e mirate a rispondere a specifiche esigenze espresse dal mercato.

Due sono le tipologie di progetti ammissibili:

  • Progetti collaborativi della durata di 18-36 mesi, con un contributo massimo di 2,5 milioni di euro;
  • Piccoli progetti collaborativi della durata massima di 6 mesi, con un contributo fino a 300 mila euro.

Alla call possono partecipare in partenariato imprese, università, centri di ricerca e associazioni di utilizzatori delle soluzioni proposte; ai fini della partecipazione è necessario coinvolgere almeno 3 partner provenienti da Paesi diversi.

La domanda di partecipazione deve essere presentata in via telematica entro il prossimo 28 maggio 2018.

AAL mette inoltre a disposizione un sito per la ricerca partner, raggiungibile all’indirizzo: http://ps.aal-europe.eu. Tale portale può essere utilizzato, oltre che per la ricerca di potenziali partner, anche per pubblicare idee e profili aziendali al fine di ricercare competenze e opportunità.

No Comments
Post a Comment