Blog

Home / Agevolazioni e contributi pubblici  / Contratti di sviluppo Invitalia: contributi e agevolazioni per grandi progetti di innovazione

I Contratti di sviluppo di Invitalia sono un importante strumento concepito per favorire la realizzazione di programmi aziendali strategici e innovativi di rilevante dimensione, allo scopo di rafforzare la struttura produttiva del Paese. Dal 2015 ad oggi i contratti di sviluppo hanno finanziato oltre 50 progetti, erogando agevolazioni superiori a 900 milioni di euro a favore di piccole, medie e grandi imprese in fase di espansione.

Il Programma di sviluppo oggetto del Contratto può essere di tipo industriale, turistico o per la tutela ambientale. L’importo degli investimenti ammissibili non deve essere inferiore a € 20 mln. Per programmi per la Trasformazione di Prodotti Agricoli (TPA) gli investimenti ammissibili non devono essere inferiori a € 7,5 mln.

Il Contratto di sviluppo industriale prevede in particolare i seguenti interventi ammissibili:

  1. creazione di una nuova unità produttiva
  2. ampliamento della capacità produttiva di un’unità esistente
  3. riconversione di un’unità produttiva esistente
  4. ristrutturazione di un’unità produttiva esistente: cambiamento fondamentale del processo produttivo attraverso l’introduzione di un nuovo processo oppure notevole miglioramento al processo esistente, in grado di aumentare il livello di efficienza o di flessibilità
  5. acquisizione di un’unità produttiva esistente, ubicata in un’area di crisi e di proprietà di un’impresa non sottoposta a procedure concorsuali al fine di garantire la salvaguardia, anche parziale, dell’occupazione esistente.

Invitalia, verificati i requisiti formali, la disponibilità delle risorse finanziarie stanziate e il parere non negativo delle Regioni interessate, esegue l’istruttoria entro 120 giorni dalla ricezione della domanda, approvando quindi il programma di sviluppo e concedendo le agevolazioni secondo un mix concordato con l’azienda proponente: la quota di fondo perduto può essere anche molto rilevante, arrivando fino al 50% dell’investimento complessivo e ad un ordine di grandezza di diversi milioni di euro.

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.