Blog

Home / Finance  / Smobilizzo dei crediti commerciali: interessanti novità dal mondo Fintech

Un’importante ondata di innovazioni tecnologiche mira a rivoluzionare la gestione dei crediti commerciali delle aziende, che in Italia ammontano a ben 637 miliardi.

La progressiva digitalizzazione dei servizi per il credito permette di cambiare il modo in cui le aziende gestiscono i pagamenti: il fenomeno è supportato dalla forte crescita delle start up che offrono servizi basati sull’ottimizzazione della liquidità per le PMI.

Tre sono le soluzioni più interessanti:

  • Invoice auction (anticipo fatture su base d’asta): attraverso marketplace online, i potenziali finanziatori anticipano le fatture emesse dalle aziende in cambio di un rendimento concordato. L’anticipo può essere gestito mediante asta competitiva, che consente alle aziende di ottenere le condizioni migliori mettendo in gara i potenziali finanziatori.
  • Dynamic Discounting (sconto dinamico): soluzione che consente il pagamento anticipato del cliente rispetto ai tempi concordati in sede d’ordine a fronte di uno sconto sull’importo della fattura da parte del fornitore, proporzionale ai giorni di anticipo. Lo sconto viene concordato dinamicamente per ciascuna transazione in base ad un algoritmo che effettua il matching tra domanda e offerta.
  • Purchase order finance: permette ad un’impresa di utilizzare un ordine ricevuto da un cliente con elevato merito creditizio come garanzia per ottenere un finanziamento. In alcuni casi per l’ottenimento del finanziamento è sufficiente una lettera d’intenti tra cliente e fornitore.

A fronte di un tempo medio di incasso di 98 giorni dei crediti commerciali per le aziende italiane, le soluzioni di cui sopra consentono di accedere ad un canale di smobilizzo crediti molto più rapido ed efficiente.

Esse rappresentano importanti strumenti per la gestione del cash flow e consentono allo stesso tempo a potenziali investitori di supportare attivamente il sistema delle PMI italiane ottenendo rendimenti interessanti.

No Comments
Post a Comment